Chi sono.

Pubblicato da lucafavaro.over-blog.it

Questo sono io, Luca Favaro, all'aeroporto di Francoforte, in attesa dell'aereo per tornare a Venezia, dopo essermi sparato 11 ore consecutive di volo da Los Angeles a Francoforte. Stanco, distrutto, cotto e neanche tanto contento di ritornare a casa.

Questo sono io, Luca Favaro, all'aeroporto di Francoforte, in attesa dell'aereo per tornare a Venezia, dopo essermi sparato 11 ore consecutive di volo da Los Angeles a Francoforte. Stanco, distrutto, cotto e neanche tanto contento di ritornare a casa.

 Sono nato a Treviso nell'ormai non più vicino 1969. Sono sposato e ho due figli. Infermiere dal 1990, ho prestato servizio in ospedale nei reparti di Lungadegenza, Medicina, Ortopedia (dove lavoro tutt'ora), in casa di riposo nel nucleo per pazienti malati di demenza, nell'assistenza domiciliare ai malati terminali di cancro con l'associazione Advar di Treviso.

Oltre a questo sono piuttosto attivo nel volontariato; per diversi anni ho fatto il volontario presso una comunità per disabili, oltre a questo, spesso presto aiuti di tipo infermieristico a chiunque si trovi in un momento di particolare difficoltà. Oggi sono attivo nell'ambito degli Esercizi spirituali nella Vita Ordinaria (EVO), e in varie attività parrocchiali. Adoro la musica di tutti i tipi: dalla sinfonica al rock, dall'heavy metal al jazz, dal gospel e spiritual alla liturgica, dal blues alla new-wave, suono la chitarra e il pianoforte da autodidatta, ho cantato per circa vent'anni nel coro Gospel Sonoria (per ora mi sono preso un periodo sabbatico) e canto nel coro Giovanidentro della mia parrocchia. Insieme ad altri tre amici ho fondato i Luca and Friends, un gruppo con lo scopo specifico di supportare con canti e musiche la rappresentazione teatrale tratta dal mio libro "Il tempo senza ore". Mi piace molto studiare inglese, e adoro la California, in modo particolare Los Angeles. Io e la mia famiglia, sogniamo di trasferirci a vivere lì un giorno. Adoro anche leggere e scrivere. Insomma, da quanto avrete capito, non mi sto particolarmente annoiando.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: