Recensione il sole in una lacrima di Baggio Aniska

Pubblicato il da lucafavaro.over-blog.it

Non spiaccicò una parola, né mi guardò in faccia, come se avessi parlato da solo. Me ne andai un po’ scoraggiato. Mi sentii inutile, l’uomo si comportò come se fossi un soprammobile.”

 

Storie di vita quotidiana, raccontate con semplicità e dovizia di particolari tanto da farci vivere dentro la storia.

Protagonisti sono le persone della porta accanto che ci raccontano le loro vite, le loro ansie, le loro aspettative, le loro sofferenze, il loro “male del vivere”.

L’autore attraverso la voce dei vari protagonisti evidenzia in ogni storia un aspetto che la rende unica, una storia con la “s” grande.

Filo conduttore in tutte queste storie, seppure diverse, è l’amore.

L’amore come il “mezzo” che permette di andare oltre alle sofferenze della vita, alle apparenze;un amore che ci fa capire quanto siamo tutti simili, indipendentemente dalla nostra cultura, dal nostro ceto sociale, dai nostri modi di vivere. Siamo tutti uguali, tutti con lo stesso bisogno di trovare una mano pronta a venirci incontro, ad asciugare il nostro dolore, a capirci e a non giudicarci.

 

Non mi capitava da tempo di leggere un libro tutto d’un fiato e di immedesimarmi nelle singole storie a tal punto da non distinguere la realtà dal romanzo.

Nel libro il “Sole in una lacrima” di Luca Favaro, ho proprio trovato il Sole, pur nella sofferenza.

Ho intravisto nelle singole storie una luce carica di speranza, capace di asciugare le lacrime non solo quelle che continuavano a cadermi, quasi irrefrenabili, durante la lettura, ma quelle che uno non riesce a versare.

E’ quella luce che tutti noi vorremmo incontrare nel nostro cammino in grado di darci la forza quando tutto sembra perduto, quando la nostra stessa vita sembra spegnersi, quando il Sole sembra offuscarsi per una……………lacrima.

Storie avvincenti che continuerete, se lo leggete, a tenervi a mente e a farne tesoro per la vita di tutti i giorni.

 

                                                                                                                    Baggio Aniska

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post